Felice e Serena Pasqua 2019

 

A TE CHE ANCORA SOGNI…

CHE ANCORA AMI….

CHE ANCORA CREDI…

IN TUTTO QUELLO CHE STIAMO COSTRUENDO INSIEME.

Si comunica che la sede della  Fondazione Gabriele Cardinaletti Onlus sarà chiusa per le festività pasquali dal 20 al 23 Aprile 2019 compreso.

Lettera del Presidente

Carissimi Tutti,
ancora una volta grazie a Voi l’evento ha avuto un suo epilogo positivo e la Fondazione ha raccolto un ottimo consenso che ci spinge a mantenere la promessa di continuare e di fare di più e meglio.
Molti di Voi mi accompagnano da molti anni leggendo già solo le mie intenzioni e traducendole come mai sono stato in grado di esprimere compiutamente.
Alcuni che più di altri conoscono i miei ostinati limiti mi riservano un aiuto che li coinvolge fino a caricarsi l’onere di fare anche ciò che spesso non arrivo a chiedere.
Questa magia , solo questa magia che deriva dalla nostra amicizia,
basta ed avanza per continuare,
basta ed avanza per credere che prima o poi sfoceremo nel nostro destino.
Abbiamo dieci anni, siamo piccoli ma abbiamo già vissuto tante belle esperienze che ci hanno permesso di stringere amicizie importanti senza web, dal vivo e che ci aiuteranno a comprendere la nostra strada.
Allora grazie e grazie ancora.
Grazie a Voi e al ragionamento che abbiamo fatto insieme in questi anni abbiamo portato la fondazione a  comprendere che :-CIO’ CHE E’ BUONO E’ ANCHE BELLO GRAZIE ALLA MORALE CHE POSSIEDE-.
Che ne dite!
Vi pare poco!!
Andiamo avanti noi che ci crediamo!!!
Andrea Cardinaletti

La Fondazione Gabriele Cardinaletti PrayForParis.

‪‎PrayForParis‬ e’ l’hashtag che in queste ore assorbe lo stato d’animo di tutti coloro che hanno rispetto per la vita e sentono di dover esprimere vicinanza, solidarietà e affetto nei confronti del popolo parigino che è il nostro popolo.

Ci uniamo a tutto il mondo e a tutte le persone colpite contro qualsiasi gesto di violenza.

Nulla può essere peggiore di sentimenti negativi come l’odio, la paura e l’angoscia. Partiamo da questo. Partiamo dai sentimenti positivi. Partiamo dall’amore non dall’odio.